I vantaggi di un sistema al Nebbiogeno

sistema nebbiogeno UFO

Al giorno d’oggi, aprire un’attività commerciale è il sogno di molte persone. Realizzare un progetto richiede tanta consapevolezza e responsabilità: che si tratti di un negozio o un bar, l’attività commerciale deve essere considerata come una seconda casa e per questo va curata e protetta nel migliore dei modi.


Salvaguardare la tua attività commerciale è senza dubbio una delle tue priorità e, dunque, ti spetta trovare un modo per proteggerla anche quando resta chiusa.

Uno dei sistemi di sicurezza più efficaci è senza ombra di dubbio l’antifurto nebbiogeno, un dispositivo antieffrazione che utilizza tecnologie all’avanguardia ridurre notevolmente il rischio di furto.


Si tratta di una soluzione innovativa, unica nel suo genere: l’antifurto al nebbiogeno è l’unico sistema antieffrazione in grado di fermare il ladro, impedendogli di vedere e, quindii proseguire il furto. Tutti gli altri sistemi riescono solamente ad avvisare dell’effrazione in corso, ma non possono bloccare il malvivente. Il nebbiogeno ci riesce alla perfezione.

 

Che cos’è l’antifurto nebbiogeno


Il sistema al nebbiogeno è un dispositivo d’allarme realizzato per impedire, in modo semplice e veloce, che il furto si compia. Una volta accertata l’intrusione, questo particolare sistema emette in pochi secondi una nebbia così fitta e intensa da ostruire completamente la vista. 

In questo modo, il ladro non potrà proseguire il furto, poiché non riuscirà a vedere.


Gli altri allarmi sono in grado solamente di avvisare del furto in corso. Inoltre, ormai è un dato di fatto che i sistemi sonori non costituiscano più un deterrente per i malfattori: agiscono semplicemente con più celerità, provocano solo più danni.


L’antifurto nebbiogeno si attiva come una sirena, con il classico input inviato direttamente dalla centrale d’allarme, non appena viene rilevato un tentativo di effrazione all’interno del locale.

Esistono anche dei nebbiogeni plug and play e/o stand alone, come UFO, indipendenti e autonomi, che non necessitano di un collegamento con la centrale antifurto, perché inclusa nel dispositivo.


Tuttavia, i sensori volumetrici di movimento sono in grado di rivelare qualsiasi spostamento molesto: è in quel momento che entra in gioco la fitta nebbia.

 

Come si forma la nebbia?


All’interno del dispositivo, la nebbia è presente in forma liquida, composta da una miscela di acqua e glicolide. L’antifurto, poi, è formato da una caldaia, da una scheda elettronica, da una pompa e da una sacca contenente il fluido. Una volta collegato alla rete elettrica, il sistema porta la caldaia a raggiungere una temperatura superiore ai 350°.


Quando i sensori antifurto si attivano, il fluido nebbiogeno passa dalla sacca di contenimento alla caldaia incandescente, subendo un notevole sbalzo termico e trasformandosi in vapore (così come in qualsiasi reazione di sublimazione dell’acqua).


L’emissione nebbiogena avviene istantaneamente: in pochissimi secondi, l’intero locale sarà invaso e protetto da una fitta e persistente nebbia, che non solo sventerà il furto, ma concederà anche alle forze dell’ordine il tempo d’intervenire.

 

Un super antifurto


Non esistono sistemi per bloccare all’istante un furto in atto come il sistema nebbiogeno. Tra i principali vantaggi, quindi, si può elencare:


  • la velocità di azione, una volta attivati i sensori;
  • la nebbia non è tossica e non danneggia oggetti né persone;
  • il sistema è facilmente installabile e integrabile con altri tipi di antifurto.

Velocità: la nebbia viene rilasciata non appena scatta il segnale di allarme. Nel giro di pochi secondi, il negozio è così saturo di nebbia da non consentire altre opzioni che uscire; 

facilità di installazione: gli antifurto nebbiogeni sono di piccole dimensioni e possono essere installati al muro, senza essere invasivi; 


efficacia: questa tipologia di allarme produce una condizione di visibilità pari a zero; 

sicurezza: gli antifurto nebbiogeni sono atossici per persone o animali e non lasciano residui su pareti o mobili.


Inoltre, non esiste alcuno svantaggio comprovato per questo sistema d’allarme. Basta tenere bene in conto delle dimensioni del locale da proteggere e scegliere il modello più adatto.

 

Chi dovrebbe affidarsi al sistema nebbiogeno


Oltre che per la sicurezza domestica, l’antifurto nebbiogeno è indicato per le attività commerciali di piccole o grandi dimensioni, come tabaccherie, gioiellerie, bar, negozi d’abbigliamento e profumerie (che, inoltre, sono tra le attività commerciali più colpite dai malviventi).


I dispositivi che rilasciano la nebbia sono modulari e possono essere installati nella quantità necessaria a coprire tutte le zone del negozio. Inoltre, le dimensioni dei sistemi al nebbiogeno variano anche in base alla quantità di nebbia emessa e alla potenza di emissione. Sarebbe logico acquistare un nebbiogeno di maggiori dimensioni, piuttosto che due più piccoli.


Dunque, un antifurto nebbiogeno è la soluzione migliore per proteggere il tuo esercizio commerciale e i tuoi beni più preziosi in pochi secondi, con un’efficienza e una certezza di riuscita pari a nessun altro sul mercato.

 
Se possiedi un’attività commerciale e hai bisogno di un antifurto nebbiogeno, affidati a White Ufo, il primo nebbiogeno autoinstallante che sventa ogni tentativo di furto.

A differenza dei classici impianti d’allarme, UFO non si limita ad allarmare attraverso la sirena ed il combinatore telefonico, bensì è in grado di agire fermando il furto fisicamente.


Ufo è talmente certo delle massime prestazioni del suo sistema al nebbiogeno, da offrirti il rimborso dell’intero danno, anche quello alla porta, se il furto non dovesse essere sventato.

Cosa aspetti? Proteggi in maniera semplice, efficace ed elegante la tua preziosa attività.



Leonardo Fontana

Founder & General Manager.

Ho fondato nel 2014 una startup che produce UFO un innovativo antifurto a nebbiogeno. Ne ho studiato il business plan, la strategia commerciale e di marketing con ottimi risultati diventando in pochissimi anni l’azienda leader in Italia ed aprendo filiali in Europa.

Condividi l'articolo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Potrebbe interessarti
Cosa trovi in questo articolo?